Io credo nel rosa. Io credo che ridere sia il modo migliore per bruciare calorie. Io credo nei baci, molti baci. Io credo nel diventare forte quando tutto sembra andare storto. Io credo che le ragazze felici siano le ragazze più belle. Io credo che domani sarà un altro giorno, ed io credo nei miracoli. -- Audrey Hepburn

domenica 10 aprile 2011

Torta con crema pasticcera al limone

E' una torta che ho fatto l'altro giorno per il compleanno di mia nipote Giulia per i suoi 17 anni.
La sera prima ho preparato un pan di spagna rettangolare con questa ricetta collaudata qui .
Alla mattina ho preparato le creme e la bagna per farcire la torta.Per prima si dovrebbe preparare una crema al limone che poi va aggiunta alla crema pasticcera,per dargli il gusto e il profumo del limone.

CREMA AL LIMONE:
1 limone non trattato
2 tuorli
40 gr zucchero semolato
40gr di zucchero
40gr di burro a temperatura ambiente
PROCEDIMENTO:
Mettere la scorza grattugiata del limone nel suo succo e lasciarla in infusione.
Intanto sbattere con le fruste i tuorli con lo zucchero,e aggiungere piano il succo del limone.Andrebbe filtrato dalle bucce,ma a me pace sentirle,cosi' le ho lasciate in tutte e due le creme.Mettere sul fuoco e sempre mescolando far cuocere per circa 4 min,senza far bollire.Raffreddare un po' e a questo punto incorporare il burro morbido a temperatura ambiente.Raffreddare poi la crema in frigo.


INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA:
200ml di latte fresco
100ml di panna liquida
4 tuorli
60 gr di zucchero
15gr di fecola di patate
la buccia di un limone non trattato
1 fialetta di aroma Vaniglia Paneangeli



PROCEDIMENTO:
In un pentolino mettere il latte,la panna,la scorza del limone (solo il giallo),e la fialetta di vaniglia .
Mettere sul fuoco senza far raggiungere il bollore,spegnere e lasciare che prenda l'aroma della buccia.
La vaniglia l'ho messa,ma sinceramente non si sentiva molto,era prevalente il gusto di limone...altrimenti che torta al limone sarebbe....eheheheh.
Nel frattempo sbattere con le fruste lo zucchero,i tuorli e la fecola di patate.Aggiungere un po' alla volta il latte preparato prima e raffreddato,mettere in un pentolino a fuoco basso,e sempre mescolando cuocere per poco piu' di un minuto.Anche questa crema va conservata in frigo per almeno mezzora.



 Nel frattempo "bagnare" il pan di spagna con un mix di acqua,zucchero e succo di limone.

A questo punto le creme dovrebbero essere ben fredde e vanno amalgamate insieme.Io di crema al limone ne ho aggiunta meno della meta',mi piaceva di piu' la pasticcera da sola.
Ho aggiunto pero' la panna montata che mi era avanzata (ho usato 250ml meno i 100ml usati per la crema)


Con la stessa farcia ho ricoperto anche l'esterno del pan di spagna,e decorato con i Marshmellow.
Andrebbe lasciata in frigo almeno 2 ore,ma non c'era tempo.....Comunque il profumo e il sapore del limone si sente,e fredda e' molto "piacevole" al palato.

Questo e' il risultato,non ho foto della singola fetta perche' e' stata "spazzolata" tutta.
E questo e' quello che conta per me :D
Buona domenica a tutte,
bacioni ^^

lunedì 4 aprile 2011

Frollini con la sparabiscotti

Qualche mese fa presa da l'irrefrenabile voglia di comprare l'ennesima "caccavella" inutile....ero rimasta colpita (no no, non in testa eheheheh) dalla sparabiscotti.E' stato un amore a prima vista, e non vedendo l'ora di provarla ,ho comprato pure l'impasto per biscotti gia' pronto.Secondo le istruzioni riportate sul "salsicciotto"(impasto)
bastava inserirlo nella sparabiscotti et voila' in meno di 5 secondi avrei  potuto vedere i miei biscottini pronti sulla placca.... Tralascio tutti i commenti poco bon ton che sono usciti dalle mie gentili labbra quando mi son trovata alle prese con l'infernale aggeggio, conclusione : sulla placca c'erano degli orrendi similbiscotti che forse avrei potuto usare per Halloween ..... nemmeno lontanamente assomigliavano alle belle foto che apparivano sulla scatola dell'arnese...  . Fine di un amore a prima vista. :(
Fino a ieri.E' stato un ritorno di fiamma,o forse ho voluto dargli una seconda chance.
Ho trovato su internet mille ricette per sparabiscotti, tutte con dosi "industriali",alla fine mi sono imbattuta in questa che ho adattato un po' perche' non avevo la vaniglia, e per aver dimenticato il pizzico di sale ,ma non credo si sia notata la differenza.

INGREDIENTI:
170gr di burro morbido (lasciarlo fuori dal frigo per un po')
100gr di farina Manitoba Molino Chiavazza
170 gr di farina 00 Molino Chiavazza
 85 gr di zucchero a velo
1 uovo intero


PROCEDIMENTO:In pratica e' semplicissimo,dapprima sbattere con le fruste il burro fino a renderlo cremoso,poi aggiungere le farine un po' alla volta,continuando a sbattere.

Incorporare anche lo zucchero a velo e alla fine l'uovo,amalgamando bene il tutto.
A piacere si puo' aggiungere la scorza grattugiata di un limone non trattato o estratto di vaniglia.
Nel frattempo accendere il forno statico a 160/170 gradi,dipende dal forno.





Ecco gli "spari" fatti direttamente sulla placca da forno,senza essere imburrata.La prima volta avevo messo il foglio di silicone,ma i biscotti non si attaccavano,mi rimanevano nel cilindro....
Infornare per 15 min circa,controllando che i biscotti non diventino scuri.
Ecco qui il risultato :











Mi sembra un buon risultato visivo,ma devo dire che erano anche buoni!!!
Stamattina per la colazione li ho spalmati con un po di marmellata di limoni,davvero delicati.
Buona serata anzi buonanotte a tutte!!!